Asseverazioni giurate di perizie e traduzioni

ASSEVERAZIONI DI PERIZIE

 

La perizia deve essere giurata da chi l’ha effettuata. Il perito si reca in Tribunale con un valido documento di identità e con la perizia da giurare.

Occorre presentarsi con il modulo di giuramento già compilato in ogni sua parte e non firmato, disponibile sul sito e/o allegato alla presente.

 

NOTA BENE: Ogni perizia deve riportare, sull’ultima pagina, prima del verbale di giuramento, la data in cui è stata redatta e la firma del perito; la firma da apporre sul verbale di giuramento va apposta in presenza del cancelliere.

 

NON È NECESSARIA LA PRESENZA DELLA PERSONA NELL’INTERESSE DELLA QUALE SI STA EFFETTUANDO LA PERIZIA

 

COSTI: Marche da bollo da € 16,00 a partire dalla prima pagina della perizia. Si ricorda che le marche vanno apposte, in ogni caso, ogni 4 facciate (25 righe a pagina). Nel calcolo delle pagine va considerato anche il verbale di giuramento.

Nel calcolo delle pagine, inoltre, ai fini dell’apposizione della marca da € 16,00, vanno considerati anche gli allegati se inseriti prima del verbale di giuramento.

 

Per gli allegati posizionati dopo il verbale di giuramento si applica l’imposta di bollo (prevista dall’art. 28 parte 2 Tariffa allegato A – parte seconda - D.P.R. 642/72 e succ. modd.) con le modalità specificate di seguito:

  • € 1 su ciascun allegato (elaborato originale del perito), foto o fotocopia;
  • € 1 ogni 100 righe nell’ipotesi che l’allegato contenga elenchi, calcoli, computi metrici, ecc … ;

 

TEMPI: La perizia viene immediatamente riconsegnata in originale all’interessato.

 

Per ogni appuntamento è possibile giurare fino a un massimo di 4 perizie. Nel caso sia necessario giurarne un numero maggiore si invita a contattare l’ufficio (successioni.tribunale.rieti@giustizia.it).

 

ASSEVERAZIONI DI TRADUZIONI

 

Il traduttore può essere sia persona iscritta agli albi del Tribunale (http://www.tribunale.rieti.it/albo-ctu-e-periti-1_135.html) e della Camera di commercio, sia persona non iscritta, ma diversa dall'interessato e che non sia né parente né affine dello stesso, e deve presentarsi personalmente allo sportello dell’ufficio sopra indicato con un valido documento di identificazione.

 

Occorre:

sistemare tutti i documenti nel seguente ordine: testo che viene tradotto, traduzione, modulo di giuramento disponibile sul sito e/o allegato alla presente.

 

La firma da apporre sul verbale di giuramento va apposta in presenza del cancelliere.

 

Si ricorda che, per consentire le operazioni di riconoscimento, è necessario utilizzare un documento di identificazione valido ed originale che riporti l’indicazione della residenza attuale. I cittadini extracomunitari devono riportare sul verbale di giuramento anche gli estremi di permesso di soggiorno (numero identificativo, data di rilascio e di scadenza, autorità rilasciante) che deve essere esibito in originale.

 

NON è NECESSARIA LA PRESENZA DELLA PERSONA NELL’INTERESSE DELLA QUALE SI STA EFFETTUANDO LA TRADUZIONE

 

COSTI: Marche da bollo da € 16,00 a partire dalla prima pagina della traduzione. Si ricorda che le marche vanno apposte, in ogni caso, ogni 4 facciate (25 righe a pagina).

Nel calcolo delle pagine va considerato anche il verbale di giuramento.

 

Per ogni appuntamento è possibile giurare fino a un massimo di 4 traduzioni. Nel caso sia necessario giurarne un numero maggiore si invita a contattare l’ufficio (successioni.tribunale.rieti@giustizia.it).

 

La traduzione viene immediatamente riconsegnata in originale all’interessato.